I collaboratori di un investigatore privato devono essere tutti dipendenti?

SI. Tutti coloro che svolgono per conto dell’investigatore privato attività di indagini negli ambiti per i quali l’investigatore è autorizzato, così come chiarito dal Ministero dell’Interno, devono avere con lo stesso un rapporto di lavoro subordinato. Il Ministero sottolinea che i rapporti di lavoro che intercorrono fra i titolari degli istituti ed i loro collaboratori non possono avere il carattere di lavoro autonomo, ad esempio a partita IVA o a prestazione occasionale senza vincoli di subordinazione, in quanto, in tale ipotesi, i collaboratori svolgono di fatto l’attività di investigatore privato in proprio senza aver conseguito la licenza prevista dall’art. 134 TULPS.
Tale situazione era molto comune invece fino alle precise disposizioni emesse dal DM 269/2010 e da una condanna definitiva a due collaboratori i quali svolgevano la loro attività per conto di un istituto di investigazioni regolando il loro rapporto di lavoro mediante fattura come impresa individuale. La suprema corte ritenne che tale natura di rapporto di lavoro doveva intendersi fra soggetti muniti di licenza art. 134 TULPS ed essendone sprovvisti i due rientravano nella fattispecie dell’esercizio abusivo dell’attività.
Pertanto, si è definito che i collaboratori, cosi definiti, potevano agire per conto di un istituto di investigazioni solo in virtù di un rapporto di lavoro subordinato previsto dall’art. 2095 C.C. che quindi attribuisca a loro una posizione di sostanziale subordinazione e soggezione economica. Tale principio viene dapprima recepito dalle associazioni di categoria che promuovono Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (il più specifico è attualmente proprio quello di FEDERPOL) e dal Ministero che con il DM 269/2010 Allegato G, stabilisce non solo la natura giuridica di lavoro subordinato ma anche un contratto minimo di 80 ore mensile per il raggiungimento di una adeguata preparazione professionale.
Cosa diversa vale per i consulenti tecnici esterni all’agenzia, i quali svolgono attività tecniche specifiche (analisi biologiche, estrapolazione dati, ecc…) e non attività di investigazione privata e che pertanto il rapporto si configura come rapporto occasionale e/o commerciale fra imprese.

Sponsorizzazioni

Sponsor Federpol

Ente Italiano di Normazione

Socio UNI dal 2014

Contratto Collettivo Nazionale

Nuovo CCNL

Federpol

GRATIS
VISUALIZZA