L’investigatore privato è autorizzato a commettere reati per recuperare prove in un processo?

NO. Nello svolgimento della propria attività un investigatore privato deve agire sempre nel rispetto delle leggi e delle norme vigenti. In particolare, i reati che possono vedere da testimone a imputato un investigatore privato sono principalmente quelli commessi durante l’attività eccedendo oltre i limiti consentiti dalla legge o successivamente nella fase del procedimento giudiziario nella manipolazione dei fatti a favore del proprio cliente falsando la verità processuale o essendo comunque di intralcio alla giustizia.

Sponsorizzazioni

Sponsor Federpol

Ente Italiano di Normazione

Socio UNI dal 2014

Contratto Collettivo Nazionale

Nuovo CCNL

Federpol

GRATIS
VISUALIZZA