L’investigatore privato può mettere una microspia?

(vedi: cosa può essere legittimamente documentato da un investigatore privato?)
NO. L’investigatore che mette una microspia incorre nel reato di interferenze illecite nella vita privata (art. 615 bis c.p.).
Il delitto di interferenze illecite nella vita privata, vieta l’uso di qualunque mezzo di riproduzione visiva o sonora (cioè di qualsivoglia strumento in grado di scattare una fotografia, registrare un video o una conversazione vocale, basti pensare a cosa possono fare gli odierni cellulari), volto ad ottenere indebitamente immagini e/o notizie di terzi nei luoghi di “privata dimora”.
Di tali notizie è vietata anche, come è ovvio, l’indebita rivelazione a terzi.

Sponsorizzazioni

Sponsor Federpol

Ente Italiano di Normazione

Socio UNI dal 2014

Contratto Collettivo Nazionale

Nuovo CCNL

Federpol

GRATIS
VISUALIZZA