Può un investigatore privato intercettare o registrare due persone che parlano?

  • L’investigatore non può fare una intercettazione ma può registrare una conversazione quando una delle due persone è consapevole della registrazione. L’Art. 617 C.P. riguarda la cognizione, interruzione o impedimento illeciti di comunicazioni. Il bene giuridico protetto è la riservatezza delle comunicazioni, pertanto è proibita la cognizione di una conversazione (intercettazione) fra una o più persone senza il consenso di almeno una di esse. Sono previste circostanze aggravanti sia che sia subita da un pubblico ufficiale o sia svolta da un pubblico ufficiale e per chi svolge l’attività di investigatore privato.
  • Art. 615 bis C.P.P. e registrazione di conversazione ascoltata in luogo pubblico o aperto al pubblico, per esempio al bar o al ristorante, udibile a tutti i presenti?
    Non vi rientra il caso della registrazione fra presenti e non occorre che fra i presenti vi debba essere l’interessato ma può esservi anche un terzo con lo specifico incarico di partecipare alla conversazione dove la registrazione è una prova che conferma alla successiva testimonianza.

Sponsorizzazioni

Sponsor Federpol

Ente Italiano di Normazione

Socio UNI dal 2014

Contratto Collettivo Nazionale

Nuovo CCNL

Federpol

GRATIS
VISUALIZZA